Una nuova generazione si fa sentire

La musica grunge ha regalato il proprio inno alla Generazione X
La musica grunge ha regalato il proprio inno alla Generazione X

La musica grunge ha regalato il proprio inno alla Generazione X

La nostra foto mostra la band femminile L7, parte della scena musicale grunge. Se è vero che ogni generazione ha la propria colonna sonora, il Grunge può essere considerato il genere che definì la Generazione X. Chi appartiene a questa generazione rifiutò il rock'n'roll dei Baby Boomer, visto come un genere esageratamente teatrale o troppo ricercato. Il Grunge invece, con i suoi testi schietti e carichi di rabbia e i suoni distorti e malinconici delle chitarre, era in grado di comunicare energia allo stato puro, e fu dunque considerata musica "vera", in opposizione a tutto ciò che era venuto prima.

Dopo l'uscita dell'album dei Nirvana "Nevermind", che incarnava le sonorità grunge con chitarre tormentate e voci gutturali, il 1991 fu considerato un anno di svolta. Quando il primo singolo "Smells Like Teen Spirit" salì in cima alle classifiche di tutto il mondo, il Grunge divenne incredibilmente popolare e regalò alla Generazione X il proprio inno.

Naturalmente, lo scenario musicale dell'epoca non comprendeva soltanto il Grunge. Ecco un elenco dei principali album che hanno contribuito a creare la colonna sonora della Generazione X all'inizio degli anni '90:

  • Nirvana, “Nevermind” 
  • Pearl Jam, “Ten” 
  • Dr. Dre, “The Chronic” 
  • Radiohead, “OK Computer” 
  • Rage Against the Machine, “The Battle of Los Angeles” 
  • Red Hot Chili Peppers, “Blood Sugar Sex Magik” 
  • De La Soul, “3 Feet High and Rising” 
  • No Doubt, “Tragic Kingdom” 
  • Smashing Pumpkins, “Mellon Collie and the Infinite Sadness” 
  • REM, “Out of Time” 
  • The Notorious B.I.G., “Life After Death” 
  • Depeche Mode, “Violator”
  • Jane’s Addiction, “Ritual de Lo Habitual” 
  • 2Pac, “All Eyez on Me” 
  • Alanis Morissette, “Jagged Little Pill” 
  • Fugees, “The Score” 
  • Soundgarden, “Superunknown” 
  • A Tribe Called Quest, ‘The Low End Theory” 
  • Green Day, “Dookie” 
  • Wu-Tang Clan, “Enter the Wu-Tang (36 Chambers)”
  • Snoop Doggy Dogg, “Doggystyle” 
  • Beastie Boys, “Ill Communication” 
  • Lauryn Hill, “The Miseducation of Lauryn Hill” 
  • U2, “Achtung Baby” 
  • Massive Attack, “Blue Lines”
Il Grunge divenne incredibilmente popolare e regalò alla Generazione X il proprio inno

Fatti e statistiche

5%

Tra i primi 100 album di tutti i tempi scelti da Acclaimed Music, cinque sono del 1991.

152 minuti

Nel settembre del 1991 i Guns N' Roses pubblicarono due album doppi nello stesso giorno, per un totale di 152 minuti di musica.

Dear Loser.

Inizialmente, il movimento grunge ruotava intorno all'etichetta indipendente Sub Pop di Seattle, le cui lettere molto dirette con cui venivano rifiutati gli aspiranti artisti iniziavano con "Dear Loser" (letteralmente, "Caro Perdente").

16 settimane

Nel 1991, "(Everything I Do) I Do for You" di Bryan Adams rimase in vetta alle classifiche per sette settimane negli Stati Uniti e per 16 settimane consecutive nel Regno Unito.

11 febbraio

I Massive Attack pubblicano il loro singolo "Unfinished Sympathy" con il nome di "Massive" per evitare il divieto di trasmissione in radio della parola "Attack" (ovvero "Attacco") durante la Guerra del Golfo.