I racconti del bue: riuscirà la Cina a portare il carico pesante?

Nell'anno del bue, molto dipenderà dalla capacità della Cina di sostenere la sua ripresa e trainare le altre economie fuori dai crolli legati alla pandemia. Ma oltre alla crescita del PIL, gli investitori possono cavalcare altre tendenze che la Cina influenzerà notevolmente nei prossimi 12 mesi e oltre. All'alba del nuovo anno cinese, i team di investimento di Ninety One guardano al futuro.

2021 M02 11

10 minuti

Nell'anno del bue, molto dipenderà dalla capacità della Cina di sostenere la sua ripresa e trainare le altre economie fuori dai crolli legati alla pandemia. Ma oltre alla crescita del PIL, gli investitori possono cavalcare altre tendenze che la Cina influenzerà notevolmente nei prossimi 12 mesi e oltre. All'alba del nuovo anno cinese, i team di investimento di Ninety One guardano al futuro.

Il topo ha vinto la corsa dello zodiaco, ma solo facendosi dare un passaggio sulla schiena del bue per attraversare il fiume.

All'alba dell'anno del bue, molto dipenderà dalla capacità della Cina di farsi carico della crescita globale trainando altre economie indebolite dalla pandemia.

Ma, come spiegano i team d'investimento di Ninety One, la Cina segnerà il passo in molti altri ambiti oltre a quello della crescita economica. Dai rendimenti obbligazionari alla tecnologia fino alla decarbonizzazione, gli investitori possono attingere ad una serie di importanti tendenze che la Cina determinerà o influenzerà notevolmente nei prossimi 12 mesi e oltre.

Quest'anno, in particolare, la Cina metterà se stessa al primo posto – da qui la filosofia della "doppia circolazione" adottata dal Paese –, pur aprendo i suoi mercati dei capitali agli investitori stranieri facilitandone l'accesso alla sua storia di successo. Nel 2020 la Cina ha superato gli Stati Uniti diventando il primo destinatario di investimenti diretti esteri. Quanto tempo le occorrerà prima di ottenere il primo posto in termini di investimenti esteri in portafoglio?

Come minimo, si dovranno monitorare gli sviluppi. Si sa che il bue ha un temperamento calmo, ma meglio non trovarsi nel posto sbagliato se improvvisamente dovesse cambiare direzione.

I racconti del bue: riuscirà la Cina a portare il carico pesante?

01
Nel reddito, i rendimenti obbligazionari cinesi non sono secondi a nessuno (o quasi)
02
L'attrattiva della tecnologia: riflettori puntati sui settori tecnologici cinesi
03
Cavalcare l'onda verde della Cina
04
Forte come un bue? Tendenze economiche che gli investitori devono monitorare
01

Nel reddito, i rendimenti obbligazionari cinesi non sono secondi a nessuno (o quasi)

Sun breaking through clouds over Shanghai
La Cina è l'unico mercato obbligazionario di grandi dimensioni e liquido a offrire tassi di interesse reali positivi, il che la rende un'opzione interessante per gli investitori globali.

Forse in nessun altro ambito la Cina è tanto simile al bue quanto nei mercati obbligazionari, e a nostro parere questo rappresenta un'utile opzione per gli investitori globali.

Risolutamente impegnate nel perseguire una politica monetaria ortodossa quando invece il resto delle principali economie mondiali l'ha abbandonata, le autorità cinesi non mostrano alcuna volontà di deviare dal proprio solco solitario. La Cina rimane quindi l'unico mercato del reddito fisso di grandi dimensioni e liquido a offrire tassi reali positivi.

All'inizio del nuovo anno cinese, mentre i mercati obbligazionari dei Paesi sviluppati stanno ansiosamente cercando di capire se la loro tendenza è reflazionistica – il che decreterà la fine dei tassi di interesse "più bassi più a lungo" e delle politiche non convenzionali che li hanno accompagnati –, le obbligazioni cinesi offrono prospettive di continuità e carry.

Sempre più investitori internazionali ne stanno quindi approfittando. Nel 2020 gli afflussi esteri in obbligazioni onshore in CNY hanno raggiunto un nuovo record di oltre 150 miliardi di dollari. A nostro parere il grosso delle obbligazioni cinesi registrerà un'accelerazione quest'anno, stimolato dall'imminente inclusione della Cina nell'indice FTSE World Government Bond.

La politica monetaria cinese rimane saldamente convenzionale in termini di approccio generale, ma i suoi mercati obbligazionari sono tutt'altro che statici. Ad esempio, il segmento del credito corporate cinese continua a evolversi, mentre le autorità di regolamentazione smantellano il percepito "immobilismo statale". Questo porterà a una più sana differenziazione degli spread creditizi, basata sui fondamentali invece che sulla vicinanza allo Stato. Tuttavia, pur muovendosi nella stessa direzione percorsa negli ultimi anni, i mercati obbligazionari cinesi potrebbero presentare alcuni ostacoli lungo la strada. La dispersione e la volatilità derivanti, in un percorso altrimenti costante, dovrebbero avvantaggiare gli investitori attivi durante l'anno.

Our China experts

Deirdre Cooper
Gestore del portfolio
Charlie Dutton
Gestore del portfolio
Greg Kuhnert
Gestore del portfolio
Wenchang Ma
Gestore del portfolio
Nidhi Mahurkar
Investment Director
Michael Power
Global Strategist
Philip Saunders
Gestore del portfolio
Alan Siow
Gestore del portfolio
Wilfred Wee
Gestore del portfolio

Informazioni importanti

La presente comunicazione è riservata esclusivamente a investitori istituzionali e consulenti finanziari.

Le informazioni possono illustrare attività di mercato o tendenze settoriali in generale e non intendono assumere valore di previsione, ricerca o consulenza d'investimento. Le idee economiche e di mercato fornite nel presente documento riflettono il giudizio di Ninety One alla data indicata e sono soggette a modifiche senza preavviso. La correttezza delle idee e opinioni espresse non è garantita ed esse potrebbero non riflettere quelle di Ninety One nel suo complesso; le idee potrebbero differire in rapporto a obiettivi d'investimento diversi. Sebbene riteniamo che le informazioni ottenute da fonti esterne siano affidabili, non abbiamo provveduto a verificarle autonomamente e non possiamo pertanto garantirne l'accuratezza o la completezza. I dati interni di Ninety One potrebbero non essere certificati. Ninety One non fornisce consulenza fiscale o legale. È opportuno che i potenziali investitori si rivolgano ai rispettivi consulenti in materia fiscale prima di adottare decisioni d'investimento con impatti in tale ambito.

Fatto salvo quanto diversamente autorizzato, le informazioni qui contenute non possono essere divulgate, copiate, trasmesse o comunicate a terzi senza il previo consenso scritto di Ninety One. © 2021 Ninety One. Tutti i diritti riservati. Pubblicato da Ninety One, gennaio 2021.